A Matera conferenza di lancio della modellizzazione e Living Lab sulla buona pratica del PRELSI

In Basilicata ripartono le attività del progetto Com.&In. Competenze per l’integrazione in Europa. con la Conferenza di lancio della modellizzazione e il Living Lab sul PRELSI (Piano di Responsabilità Etica, Lavorativa, e Sociale del Consorzio Interfresa) che si terranno il 20 ed il 21 ottobre 2021 nell’MH Hotel di Matera. L’incontro è organizzato dalla Regione Basilicata in collaborazione con Nova Onlus, in qualità di partner tecnico di supporto del progetto.

Il progetto Com.&In. si pone la finalità di migliorare il sistema dei servizi e dei percorsi di inclusione sociale ed economica dei cittadini di Paesi Terzi attraverso il confronto, lo scambio e il trasferimento di soluzioni innovative ed efficaci per l’integrazione del sistema dei servizi tra Paesi membri. La prima fase di peer review transnazionale ha portato all’identificazione di quattro buone prassi (tra cui, appunto, il PRELSI) successivamente oggetto di un’analisi desk per l’Identificazione del Percorso di Convergenza al Benchmark, contenente punti di forza e debolezza e possibili elementi di trasferibilità nel contesto italiano. La seconda fase di modellizzazione e sviluppo del sistema dei servizi presuppone un percorso di affiancamento da parte dell’ente attuatore delle buone prassi, nonché di scambio e confronto tra gli stakeholder regionali interessati, al fine di gettare le basi per l’attivazione di azioni-pilota per il miglioramento del sistema dei servizi sui territori delle cinque Regioni Partner. La presentazione del PRELSI in Basilicata è un primo passo in questa direzione. 

Cos’è il PRELSI? Il PRELSI è un piano settoriale pioneristico realizzato da un consorzio di imprese del settore agroalimentare di Huelva, in Andalusia, denominato Interfresa. Il piano si pone l’obiettivo di promuovere il consolidamento di una filiera di produzione di frutti rossi etica, a tutela sia dei lavoratori stranieri impegnati nella raccolta stagionale a Huelva, sia dei produttori agricoli che vi aderiscono, contribuendo a uno scenario di cooperazione con i più alti livelli di rispetto, etica del lavoro e impegno sociale tra i governi di Spagna e Marocco. Avviato per la prima volta nel 2018, il PRELSI oggi tutela non solo donne di nazionalità marocchina ma tutti i lavoratori, spagnoli, UE ed extra UE impegnati nella raccolta stagionale. 

La Conferenza di lancio e il Living Lab: Le due giornate saranno un’occasione per presentare e discutere il modello del PRELSI insieme a una delegazione spagnola, composta da rappresentanti della Comunità Autonoma dell’Andalusia e del Consorzio Interfresa,  e ai diversi stakeholder locali impegnati a diverso titolo nella filiera agro-alimentare della Regione Basilicata, favorendo l’individuazione di eventuali elementi di trasferibilità alla luce del contesto regionale. 

Obiettivi: Tre sono gli obiettivi principali del Living Lab sul PRELSI che si terrà a Matera.

  1. Facilitare e sostenere il?dialogo strutturato?tra gli stakeholder del settore agricolo, attraverso un’analisi collettiva del contesto produttivo locale 
  1. Far conoscere?agli stakeholder locali?il PRELSI del?Consorzio agro-alimentare INTERFRESA di Huelva?(Spagna) per verificare eventuali?elementi di trasferibilità?nel contesto regionale?? 
  1. Favorire l’elaborazione di proposte di contrattualizzazione sostenibile, che promuovano il lavoro agricolo di qualità per i lavoratori stranieri presenti in Basilicata e diano seguito alla legge regionale N. 13/2016. 

Maggiori informazioni sugli interventi che si terranno nel corso delle due giornate sono disponibili nel programma, scaricabile ai seguenti link:
Programma Matera_20-21 ottobre

Programma Matera_20-21 ottobre_esp

La prima giornata potrà essere seguita anche in streaming, accedendo a questo link.

Questo articolo proviene da https://www.integrazione.org/articoli/a-matera-conferenza-di-lancio-della-modellizzazione-e-living-lab-sulla-buona-pratica-del-prelsi/