A Ruvo di Puglia un percorso partecipato per la prevenzione e il contrasto del gioco d’azzardo patologico

Su impulso del Consiglio comunale, l’Assessorato alle Politiche sociali di Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, ha promosso un percorso partecipato per la redazione di un “Regolamento Comunale per la prevenzione e il contrasto delle conseguenze del gioco d’azzardo patologico”. Nell’ambito di tale percorso ieri, lunedì 19 ottobre, si è tenuto un tavolo di discussione e confronto riservato alle associazioni di volontariato, culturali, sportive e del Terzo Settore cittadine e a tutte le parrocchie ruvesi.

L’incontro è stato aperto dalla vicesindaco e assessore alle Politiche sociali Monica Montaruli. A tutte le associazioni partecipanti è stato chiesto, a partire dalla propria diretta esperienza, maturata anche attraverso attività di animazione culturale, sportiva, di sostegno psicosociale, di assistenza al disagio e alla povertà, di condividere la propria percezione della condizione sociale dei cittadini e delle famiglie ruvesi, anche a seguito dei cambiamenti significativi negli stili di vita conseguenti all’emergenza sanitaria da Covid 19.

Il percorso partecipato si avvale della supervisione del  sociologo Maurizio Fiasco, tra i massimi esperti italiani nella prevenzione e nel contrasto alla ludopatia, e del contributo tecnico-specialistico del Consorzio Nova Onlus.