A Villa Nappi Settimana dell’Alzheimer “In tutti i sensi”

Sarà celebrata nel centro diurno per anziani con disturbi cognitivi “Villa Nappi” di Trani la Settimana dell’Alzheimer, al via oggi 21 settembre con la Giornata istituita nel 1994 dall’Organizzazione mondiale della Sanità.

“In tutti i sensi” è il titolo del progetto che accompagnerà i pazienti in un viaggio alla ri-scoperta del “sé”, stimolando ricordi ed emozioni con un itinerario che investirà, giorno per giorno, l’olfatto, la vista, il gusto, l’udito e il tatto. Attraverso tale stimolazione, infatti, è possibile decodificare ciò che ci circonda e creare al contempo mappe emozionali a cui associare sensazioni positive e negative.

Ogni stanza della struttura è stata trasformata in una “camera sensoriale”, appositamente studiata e allestita dall’equipe.

Si comincia nella stanza delle attività, in cui i pazienti stimoleranno la vista attraverso un laboratorio artistico grazie al quale dipingeranno una parete colorata.

La seconda tappa avrà luogo nella stanza del cammino, dove l’esplorazione del tatto avverrà attraverso una passeggiata a piedi nudi lungo un sentiero sensoriale, che permetterà di percepire diversi materiali, forme e consistenze.

Per la stimolazione del gusto ci si sposterà naturalmente in cucina, luogo simbolo del focolare domestico, ma anche luogo di odori, sapori e gesti quotidiani. In questa tappa, i pazienti saranno impegnati nella realizzazione di una delle preparazioni tipiche della tradizione pugliese: la focaccia. L’atmosfera di casa e di familiarità aprirà sicuramente le porte a ricordi e vissuti, anche lontani del tempo.

Nella stanza del relax avrà invece luogo la stimolazione dell’udito, con l’ascolto di musica e suoni della natura, efficaci per il rilassamento di corpo e mente. Il conseguente senso di benessere potrà rievocare momenti felici.

L’ultima tappa del percorso sensoriale si terrà nel cuore del centro, l’agrumeto, che rappresenta il luogo privilegiato per la stimolazione dell’olfatto. La memoria olfattiva è quella più antica ed è una memoria individuale, culturale e genetica. Nell’agrumeto i pazienti potranno riconoscere odori e profumi dei loro tempi, accuratamente selezionati e studiati per evocare ricordi e sensazioni e avere un effetto rigenerante.

L’articolo A Villa Nappi Settimana dell’Alzheimer “In tutti i sensi” proviene da Oasi2.