Al via il tour dell’Helpdesk interistituzionale Anticaporalato

L’Helpdesk interistituzionale Anticaporalato è nato lo scorso giugno nell’ambito del progetto P.I.U.Su.Pr.Eme. – Percorsi Individualizzati di Uscita dallo sfruttamento, co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione e dall’Unione Europea, PON Inclusione Fondo Sociale Europeo 2014-2020, per l’identificazione e la protezione delle vittime e potenziali vittime di sfruttamento lavorativo.

Operativo nel dare supporto alle persone migranti presenti nelle campagne e nelle aree urbane nelle cinque regioni del Sud Italia interessate dal progetto, può contare su un solido e qualificato staff di operatori, mediatori interculturali e operatrici legali, grazie ai quali è in grado di offrire un servizio multicanale e multilingue (inglese, francese, arabo, pidgin, edo/benin, wolof, mandingo, fula, pular) per assistere i lavoratori nella fase di emersione da eventuali condizioni di sfruttamento e favorire il loro accesso all’offerta dei servizi territoriali.

Per diffondere e far conoscere il servizio in maniera capillare tra i potenziali beneficiari, a partire da marzo 2022 e per i prossimi mesi l’Helpdesk interistituzionale anticaporalato sarà in tour in Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia, raggiungendo con attività di outreach i territori in cui è più numerosa la presenza di lavoratori migranti in base alle stagionalità dei raccolti.

L’Unità di strada dell’Helpdesk si rivolge a persone e gruppi di persone che vivono negli insediamenti in condizioni di grave marginalità ed esclusione, vittime e/o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo. Essa svolgerà attività di primo contatto e ascolto, nonché di informazione, consulenza e orientamento ai servizi offerti dall’Helpdesk e di facilitazione all’accesso alla rete territoriale dei servizi. In ciascuna tappa saranno presenti un operatore legale e un mediatore linguistico-culturale a cui si potranno aggiungere, on demand, altre specifiche competenze attraverso un collegamento in diretta streaming che sarà predisposto all’interno dell’unità mobile, anche al fine di realizzare l’eventuale presa in carico del beneficiario.

Il calendario prevede quasi 60 uscite che coinvolgeranno le aree a maggiore presenza di lavoratori stranieri nelle cinque regioni del Sud, oltre ad alcune città e capoluoghi. Si parte il 14 marzo con un doppio appuntamento a Bari la mattina e presso l’Azienda Agricola regionale Fortore, nel territorio di San Severo, al pomeriggio.

Come contattare l’Helpdesk:

Sito web www.helpdeskanticaporalato.org
WhatsApp +393509092008
Numero Verde 800 939000
Facebook Helpdesk anticaporalato
Linkedin Helpdesk anticaporalato
Youtube Helpdesk anticaporalato
Mail info@helpdeskanticaporalato.org

Questo articolo proviene da https://puglia.integrazione.org/articoli/al-via-helpdesk-interistituzionale-anticaporalato-in-tour/