Azienda agricola Fortore, presentazione del piano di co-progettazione di interventi di welfare destinati a cittadini di origine straniera

Nell’ambito dei progetti europei Su.Pr.Eme. Italia e P.I.U.Su.Pr.Eme., venerdì 22 ottobre, a partire dalle h. 11.30, nell’azienda agricola regionale Fortore di San Severo (Foggia), verrà presentato il piano di co-progettazione e gestione di interventi innovativi di welfare destinati a cittadini di origine straniera, vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo in agricoltura nella provincia di Foggia, per l’inclusione culturale, sociale, occupazionale e abitativa, da realizzarsi nella stessa struttura. Nello specifico, si tratta della convenzione stipulata tra l’ATS Casa Sankara – Terra Promessa – Fondazione Emmanuel – Enac – Leader, Sirio – affidataria dell’incarico tramite avviso pubblico – e la Regione Puglia, proprietaria dell’immobile, per la concessione, a titolo gratuito, dell’intero complesso.

Il programma della giornata prevede gli interventi di Tatiana Esposito, DG Immigrazione, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; Roberto Venneri, Segretario Generale, Presidenza Regione Puglia; Antonio Tommasi, Direzione sezione Sicurezza del cittadino e antimafia sociale, Regione Puglia; Gianpietro Losapio, Direttore, Consorzio Nova; Mbaye Ndiaye, referente Casa Sankara – Associazione Ghetto Out – capofila ATS affidataria Azienda Agricola Fortore; Domenico La Marca, referente Consorzio Aranea – capofila ATS affidataria interventi per l’inclusione culturale, sociale, occupazionale e abitativa dei cittadini di origine straniera.

Grazie a Su.Pr.Eme. Italia – finanziato dai fondi AMIF – Emergency Funds della Commissione Europea – DG Migration and Home Affairs – nell’azienda agricola Fortore, si creerà un polo sociale e si provvederà all’acquisto di mezzi e attrezzature, nonché di due pullman per facilitare la mobilità dei lavoratori, spezzando così le logiche di reclutamento del caporalato. Con P.I.U.Su.Pr.Eme, intervento integrativo e complementare a Su.Pr.Eme. – co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione e dall’Unione Europea, PON Inclusione – Fondo Sociale Europeo 2014-2020 – si attiveranno tirocini, workshop e la profilazione per la formazione professionale, l’emersione e l’inserimento socio-lavorativo dei beneficiari. Inoltre, è previsto l’allestimento di una cucina ad hoc e l’assegnazione di borse di studio per addetti alla preparazione dei pasti. Grazie ai due progetti saranno pertanto potenziate strategie a favore dell’imprenditoria e dell’autosufficienza. Un’equipe multidisciplinare fornirà ascolto, orientamento e accompagnamento ai servizi del territorio attraverso percorsi personalizzati di accoglienza e mediazione abitativa emergenziale dei destinatari (presidio, vigilanza, prima accoglienza e sicurezza) nella modalità del case management. Contributi a fondo perduto consentiranno l’accesso alla sistemazione autonoma dei lavoratori privi di una casa (contributo all’affitto e/o doti individuali); creazione di un servizio dedicato agli ospiti dell’Azienda Fortore e ad eventuali utilizzatori esterni.

Su.Pr.Eme. Italia e P.I.U.Su.Pr.Eme  si inseriscono nell’ambito del Piano Triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato – approvato in occasione del Tavolo Caporalato promosso dalla Direzione Generale Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – e interessano le cinque regioni del Sud più colpite dal fenomeno: Puglia, Basilicata, Sicilia, Campania e Sicilia. Su.Pr.Eme. Italia e P.I.U.Su.Pr.Eme mirano a realizzare un Piano Straordinario Integrato di interventi finalizzati a combattere e superare qualsiasi forma di sfruttamento sul posto di lavoro, di marginalità e vulnerabilità, subite dai cittadini di origine straniera che vivono in questi territori.

PROGRAMMA

11:00 – 11:30 Accoglienza e registrazione dei partecipanti
11:30 – 12:30 Interventi
Tatiana EspositoDG Immigrazione, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 
Roberto VenneriSegretario Generale Presidenza, Regione Puglia
Antonio TommasiDir. sez. Sicurezza del cittadino e antimafia sociale, Regione Puglia
Mbaye NdiayeReferente Casa Sankara – Associazione Ghetto Out – capofila ATS affidataria Azienda Agricola Fortore
Domenico La MarcaConsorzio Aranea – capofila ATS affidataria interventi per l’integrazione culturale, sociale, occupazionale ed abitativa
Modera
Gianpietro Losapio, Direttore, Consorzio Nova

L’evento avverrà nel rispetto del protocollo anti-contagio Covid 19. I partecipanti saranno soggetti a controllo del certificato verde/Green Pass.
Per informazioni: info@supremeitalia.org

Questo articolo proviene da https://puglia.integrazione.org/articoli/azienda-agricola-fortore-presentazione-del-piano-di-co-progettazione-di-interventi-di-welfare-destinati-a-cittadini-di-origine-straniera/