In Calabria si presenta “Work and Integration for Refugees”, la buona prassi del Hamburg Welcome Centre

Dopo la conclusione della fase di studio e modellizzazione delle pratiche europee, ripartono in Calabria le attività del progetto Com.&In. – Competenze per l’integrazione in Europa con la Conferenza di lancio della modellizzazione e il Living Lab sul modello ONE-STOP-SHOP del servizio W.I.R. (Work and Integration for Refugees) del Hamburg Welcome Centre. La Conferenza e il Living Lab si terranno nei giorni 11 e 12 novembre 2021 nel Grand Hotel di Lamezia Terme. L’incontro è organizzato dalla Regione Calabria in collaborazione con Nova Onlus, in qualità di partner tecnico di supporto del progetto.

Obiettivo del progetto Com.&In. è quello di migliorare il sistema dei servizi e dei percorsi di inclusione sociale ed economica dei cittadini di Paesi Terzi attraverso il confronto, lo scambio e il trasferimento di soluzioni innovative ed efficaci per l’integrazione del sistema dei servizi tra Paesi membri. La prima fase di peer review transnazionale ha portato all’identificazione di quattro buone prassi (tra cui la buona prassi W.I.R.) successivamente oggetto di un’analisi desk per l’Identificazione del Percorso di Convergenza al Benchmark, contenente punti di forza e debolezza e possibili elementi di trasferibilità nel contesto italiano. La seconda fase di modellizzazione e sviluppo del sistema dei servizi presuppone un percorso di affiancamento da parte dell’ente attuatore delle buone prassi, nonché di scambio e confronto tra gli stakeholder regionali interessati, al fine di gettare le basi per l’attivazione di azioni-pilota per il miglioramento del sistema dei servizi sui territori delle cinque Regioni Partner.

Cos’è il servizio W.I.R. – Work and Integration for Refugees

W.I.R. è un progetto congiunto guidato dal Dipartimento del Lavoro, Salute, Sociale, Famiglia e Integrazione di Amburgo in collaborazione con l’Agenzia per l’impiego Bundesagentur Fur Arbeit e il Jobcenter team.arbeit.hamburg. L’obiettivo principale è quello di supportare i rifugiati in una rapida e sostenibile integrazione nel sistema educativo e nel mercato del lavoro ad Amburgo. Inoltre, W.I.R. si pone il fine di approfondire le esigenze di integrazione dei rifugiati e le loro qualifiche, collegare in modo efficace i diversi tipi di servizio a loro dedicati attraverso una postazione “one-stop-shop” e migliorare i processi di inclusione sviluppando strumenti e misure adeguate, incluse (eventuali) iniziative legislative.

Il Living Lab sul modello ONE-STOP-SHOP del servizio W.I.R: 

Il Living Lab si concentra su come la metodologia tedesca per l’inclusione socio-lavorativa dell’utenza straniera possa, con tutte le attenzioni dovute ai diversi contesti, fornire un modello di base che rafforzi i processi di formazione, l’orientamento professionale e le modalità di matching tra domanda e offerta di lavoro. L’evento sarà inoltre l’occasione per approfondire e riflettere insieme se l’impostazione di One-Stop-Shop, così come applicata dal servizio W.I.R. (Work and Integration for Refugees), consenta la presa in carico globale della persona (al di là degli aspetti formativi e lavorativi) attraverso il coinvolgimento di tutti gli altri servizi territoriali.

Saranno poi presi in considerazione due ulteriori elementi: il primo, sulle strumentazioni disponibili che potrebbero incentivare la messa in opera di tale modello come, ad esempio, la disponibilità di tirocini presso le aziende; il secondo, sul rafforzamento della rete territoriale pubblico/privata, elemento indispensabile per garantire l’inclusione socio-lavorativa dei migranti.

Obiettivi: 

Due sono gli obiettivi principali del Living Lab sulla buona prassi W.I.R.:

  1. Far conoscere?agli attori locali l’esperienza del Hamburg Welcome Centre e di W.I.R.  per valutare gli elementi di trasferibilità della metodologia di inserimento sociale e lavorativo del Programma di Accoglienza del Land e della città di Amburgo.
  2. Rafforzare i Centri per l’Impiego e i poli sociali integrati al fine di facilitare l’inserimento sociale e lavorativo della popolazione straniera attraverso la costruzione di una rete locale per la strutturazione di un modello di offerta One-Stop-Shop.

Scarica qui il programma in italiano della due giorni.

Scarica qui il programma in inglese della due giorni.

Questo articolo proviene da https://www.integrazione.org/articoli/in-calabria-si-presenta-work-and-integration-for-refugees-la-buona-prassi-del-hamburg-welcome-centre/