L’ultima tappa della campagna Diritti negli occhi a Messina

Si è conclusa con grande partecipazione di pubblico e un dibattito appassionato l’ultima tappa di Diritti negli occhi, la campagna regionale di informazione e sensibilizzazione contro lo sfruttamento dei lavoratori stranieri in agricoltura, promossa dall’Ufficio Speciale Immigrazione della Regione Siciliana nell’ambito del programma Su.Pr.Eme. Italia.

Durante l’incontro al PalaCultura, co-organizzato con il Comune di Messina, sono stati diversi i momenti di approfondimento sui temi dell’inclusione, della tratta e dell’istruzione, nonché sul rispetto del lavoro e dei diritti dei migranti impegnati in agricoltura. Ad aprire il pomeriggio il Sindaco di Messina Federico Basile, il vice Prefetto vicario di Messina Patrizia Adorno, l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Messina Alessandra Calafiore, Santino Tornesi di Migrantes in rappresentanza della Diocesi e Maria Antonietta Curtolillo dirigente della divisione Polizia Anticrimine della Questura.

Dopo la presentazione della campagna a cura della dirigente Michela Bongiorno, dell’Ufficio Speciale Immigrazione, sono state illustrate le attività in corso sul territorio nell’ambito di Su.Pr.Eme. Italia attraverso il Polo Sociale Integrato di Messina (attività gestita da Medihospes Cooperativa Sociale e dal Comune di Messina – che favorisce l’inserimento sociale, lavorativo e culturale dei cittadini stranieri attraverso una equipe multi disciplinare che eroga servizi presso un polo fisso e uno mobile operante su tutto il territorio provinciale).

Si è dato poi spazio alle altre azioni tutela dei cittadini stranieri sul territorio e a un dibattito che ha visto la partecipazione del segretario di Flai CGIL Messina – Massimino. del presidente di Anolf Messina Gebrehiwot Yohannes, del direttore di Migrantes Santino Tornesi e del presidente della comunità islamica Mohamed Refat.

Il video racconto

Tra il pubblico hanno partecipato: amministritari locali, operatori del terzo settore e gli studenti degli istituti superiori Minutoli, Liceo La Farina, Liceo Bisazza, Liceo Maurolico, Istituto Caio Duilio, Istituto Jaci ,Liceo Archimede , CPIA Battisti Foscolo e CPIA Verona Trento.

Il pomeriggio si è concluso con lo spettacolo narrativo di Salvo Piparo accompagnato musicalmente da Michele Piccione, ispirato alle storie realmente vissute da ragazzi migranti sopravvissuti al viaggio migratorio, che oggi risiedono e lavorano legalmente nelle regioni del Sud Italia.

Su.Pr.Eme. è finanziato dai fondi AMIF- Emergency Funds della Commissione Europea – DG Migration and Home Affairs. Il partenariato è guidato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale Immigrazione (Lead partner) coadiuvato dalla Regione Puglia (Coordinating Partner) insieme alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia e l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e Nova consorzio nazionale.

close

Questo articolo proviene da https://sicilia.integrazione.org/articoli/lultima-tappa-della-campagna-diritti-negli-occhi-a-messina/