Non giochiamoci il futuro!

Anche l’Associazione comunità Il Gabbiano ONLUS è partner del progetto “Non giochiamoci il futuro” per sensibilizzare la cittadinanza sui rischi del gioco d’azzardo.  Ad essere colpiti dalle conseguenze negative che questa dipendenza provoca non sono solo i giocatori d’azzardo, ma anche le loro famiglie e più in generale la comunità stessa, sia dal punto di …

Non giochiamoci il futuro! Leggi altro »

La Riforma avanza

Insediato e pienamente operativo il Consiglio Nazionale del Terzo Settore che darà pareri cogenti a tutte le nuove norme previste dalla legge 106/16 L’articolo La Riforma avanza proviene da Parsec-Consortium.

Per gli operatori che lavorano con i consumatori di droghe

Parte un percorso di formazione interdisciplinare organizzato da Theores, che fa capo a Parsec Cooperativa Sociale e offre aggiornamenti e percorsi di approfondimento per chi fa lavoro sociale a vario titolo L’articolo Per gli operatori che lavorano con i consumatori di droghe proviene da Parsec-Consortium.

Sotto l’ombra di un bel fiore

Il 5 aprile è uscito il libro di Cecco Bellosi “Sotto l’ombra di un bel fiore. Il sogno infranto della Resistenza”, Milieu Edizioni.  Un racconto che traccia un filo rosso lungo vent’anni di storia d’Italia, con un finale a sorpresa…  biografie clandestine narrate con maestria! Seguite su Facebook le presentazioni L’articolo Sotto l’ombra di un bel fiore …

Sotto l’ombra di un bel fiore Leggi altro »

Liberi come Giovanni i detenuti del Gabbiano

Liberi come Giovanni i detenuti del Gabbiano! Dal 1983 ad oggi, 8 strutture di accoglienza dalla Valtellina a Milano passando per Alto lario, Lecchese e Lo­digiano, intitolate a personaggi che vanno da padre Turoldo a don Andrea Gallo, 330 ospiti stabili e 250mila pasti serviti ogni anno, 4.200 ragazzi seguiti dall’unità mobile di Como, una …

Liberi come Giovanni i detenuti del Gabbiano Leggi altro »

Piccole schiave invisibili, l’intervista di Meteora all’associazione On the Road

di Fulvia Tanassi Rapite da organizzazioni internazionali, vendute dalle proprie famiglie, illuse da finti accordi di lavoro o dal miraggio di una possibile emancipazione: queste le diverse modalità con cui inizia, per le giovani donne vittime della tratta, un viaggio atroce e senza ritorno. Inconsapevoli, partono con un bagaglio di vita appesantito da una povertà …

Piccole schiave invisibili, l’intervista di Meteora all’associazione On the Road Leggi altro »

Lo sfruttamento dei migranti nel lavoro e nell’accattonaggio forzato

di Fabio Sorgoni Secondo il Rapporto Agromafie dell’Osservatorio Placido Rizzotto della FLAI CGIL i lavoratori agricoli coinvolti nel sistema del caporalato sono circa 400.000, l’80% dei quali sono stranieri. L’agricoltura e il sistema agroalimentare rappresentano per le mafie uno dei business più remunerativi. Il volume d’affari nel 2017 è stato di 21,8 miliardi di euro …

Lo sfruttamento dei migranti nel lavoro e nell’accattonaggio forzato Leggi altro »