Politiche sociali, alla Croce Rossa i servizi per lavoratori stranieri nel campo di Fontane d’oro a Campobello di Mazara

Al via gli interventi sociali e di assistenza sanitaria rivolti ai lavoratori stranieri nel campo di Fontane d’oro a Campobello di Mazara, in provincia di Trapani.
Nell’ambito dei progetti Su.Pr.Eme. e P.I.U. Su.Pr.Eme. l’assessorato della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro della Regione Siciliana, Ufficio speciale Immigrazione, ha affidato a Croce Rossa Italiana le attività di gestione del campo in co-progettazione, fino al 31 gennaio 2023.
Il campo attrezzato, realizzato lo scorso anno anche grazie all’impegno dell’Ufficio speciale Immigrazione che ha attivato la fornitura da parte di UNHCR dei moduli abitativi, ospiterà i lavoratori stranieri stagionali impegnati nella raccolta delle olive.

Saranno installati bagni chimici, verranno garantite la sorveglianza h 24 del campo e la fornitura di coperte e kit igienici.
Numerosi sono i servizi attivati sia all’interno del campo che attraverso due unità mobili che opereranno nel territorio con l’ausilio di équipe formate da medici, mediatori culturali, psicologi, esperti legali in materia di normativa dell’immigrazione e assistenti sociali. L’assistenza integrata e la presa in carico multidisciplinare hanno l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale dei lavoratori stranieri attraverso percorsi di sostegno e orientamento ai servizi presenti sul territorio.

Gli interventi sono indirizzati sia ai migranti ospitati nel campo attrezzato di Fontane d’oro sia a tutti lavoratori che vivono negli insediamenti informali presenti nella provincia di Trapani, in particolare nei Comuni di Castelvetrano, Alcamo e Marsala.

«Per il secondo anno consecutivo lavoriamo al fianco dei lavoratori stranieri presenti a Campobello di Mazara – sottolinea l’assessore regionale alle Politiche sociali, Antonio Scavone – La risposta a una situazione emergenziale ha l’obiettivo di costruire buone pratiche che abbiano un impatto a lungo termine. Con queste azioni siamo accanto ai migranti regolari, fornendo loro assistenza sanitaria e orientandoli anche ai servizi per il lavoro».

Gli interventi abitativi a Fontane d’oro sono il frutto di un lavoro interistituzionale portato avanti in particolare dall’Ufficio speciale Immigrazione, dalla Prefettura di Trapani e dai Comuni di Campobello di Mazara e Castelvetrano.

Le attività di gestione del campo e di presa in carico dei lavoratori sono finanziate con 180 mila euro dai programmi Su.pr.Eme. e P.I.U. Su.Pr.Eme. attraverso un avviso multifondo. Su.Pr.Eme. Italia (Sud protagonista nel superamento delle emergenze in ambito di grave sfruttamento e di gravi marginalità degli stranieri regolarmente presenti nelle cinque regioni meno sviluppate) è finanziato dai fondi AMIF – Emergency Funds della Commissione Europea – DG Migration and Home Affairs. P.I.U. Su.Pr.Eme. (Percorsi individualizzati di uscita dallo sfruttamento) è co-finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Direzione generale dell’Immigrazione e delle Politiche di integrazione e dall’Unione Europea, Pon Inclusione Fondo Sociale Europeo 2014-2020.

close

Questo articolo proviene da https://sicilia.integrazione.org/articoli/politiche-sociali-alla-croce-rossa-i-servizi-per-lavoratori-stranieri-nel-campo-di-fontane-doro-a-campobello-di-mazara/