Prevenzione 4.0, video multilingue per conoscere i propri diritti e tutelare la propria salute

La tutela della salute e del benessere delle persone migranti sono stati i punti fermi di Prevenzione 4.0, progetto promosso dalla Sezione Sicurezza del Cittadino, Politiche Migratorie e Antimafia Sociale della Regione Puglia (soggetto capofila), in partenariato con AReSS Puglia, Università di Bari e Nova Consorzio per l’innovazione sociale, e finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 Obiettivo On 1 – destinato al potenziamento del sistema di 1° e 2° accoglienza di cittadini di origine straniera presenti sul territorio regionale, in particolare richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale.

Al fine di migliorare a livello locale i programmi e servizi del SSN (Sistema Sanitario Nazionale), Prevenzione 4.0 ha messo in atto modelli, buone pratiche e dispositivi diversificati orientati al concetto di medicina di prossimità. Tra le varie azioni di intervento, oltre a quelle attuate in Puglia nell’arco di tempo che va tra la fine del 2018 e settembre 2021, c’è anche la realizzazione di video tematici in italiano, inglese, francese e arabo. Un modo per permettere a qualsiasi utente, a prescindere dalla provenienza, di avere maggiore consapevolezza e conoscenza di argomenti quali prevenzione e vaccini; gravidanza e salute materna e infantile; accesso ai servizi socio-sanitari. I video, della durata di circa 10 minuti, sono pillole che danno un po’ di sollievo all’utente di origine straniera, perché gli consentono un facile e immediato contatto con la materia. Questa fruizione smart, a portata di click, che parla la propria lingua su un argomento così serio e importante, è un primo step per semplificare tutta la burocrazia con la quale il cittadino di origine straniera si trova a dover fare i conti ogni volta che necessita cure.

Si tratta di un investimento culturale, organizzativo e strutturale che gli stakeholder interessati hanno operato nell’ottica di una visione transculturale di salute collettiva. Un unico sguardo, ma multilingue, perché tiene conto delle differenze e non si identifica più nel singolo individuo. Sapere il cosa e il come funziona: una terapia, una visita specialistica, un parto, la somministrazione di un vaccino…in una terra straniera, attraverso un video con professionisti del settore che si esprimono utilizzando un linguaggio semplice, fatto di frasi brevi ed efficaci, costituisce un grande supporto soprattutto se la quotidianità di un cittadino di origine straniera è condizionata da una situazione di vulnerabilità. Spesso per molti richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale è difficile raccogliere notizie o ricevere le giuste indicazioni sull’assistenza socio-sanitaria italiana: l’impossibilità di potersi esprimere nella lingua autoctona, per esempio, è un grande ostacolo specialmente all’arrivo, in cui si vivono parecchi disagi psico-fisici, per i lunghi viaggi affrontati, e non si riescono a spiegare i sintomi al personale medico.

L’andare incontro all’altro affidandosi a un’informazione video di “prossimità” rappresenta un passo importante verso un’inclusione sociale che punta a un’alfabetizzazione e a un’educazione sanitaria universali.

Di seguito tutti i video, consultabili sul canale YouTube di Puglia Integra.

Prevenzione e vaccini

(italiano)

(inglese)

(francese)

(arabo)

Gravidanza e salute materna e infantile

(italiano)

(inglese)

(francese)

(arabo)

L’accesso ai servizi socio-sanitari

(italiano)

(inglese)

(francese)

(arabo)

Questo articolo proviene da https://puglia.integrazione.org/articoli/prevenzione-4-0-video-multilingue-per-conoscere-i-propri-diritti-e-tutelare-la-propria-salute/