Regin Integration Lab: attiva la raccolta di pratiche di integrazione e inclusione dei migranti

Il partenariato del progetto Regin – Regioni per l’integrazione di migranti e rifugiati sta lavorando alla creazione di un Laboratorio di Integrazione (Integration Lab): un database e una mappa interattiva che raccolgano pratiche di integrazione e inclusione di migranti e rifugiati in cui siano coinvolte le autorità regionali, sia direttamente (ad esempio, in qualità di leader, partner o coordinatori), sia indirettamente (attraverso finanziamenti o altre forme di supporto).

Il Laboratorio di Integrazione è pensato come strumento per l’apprendimento e la condivisione reciproca di esperienze di integrazione e inclusione della popolazione straniera a livello regionale, con particolare attenzione agli elementi innovativi, alle criticità incontrate e al processo di apprendimento legati a ciascuna pratica.

È possibile condividere uno o più esempi di buone pratiche di integrazione a livello regionale compilando la scheda al seguente link: https://eu.jotform.com/form/210663586109357. Le informazioni possono essere inserite nelle lingue inglese, francese, tedesco, spagnolo, italiano, greco, portoghese. Per facilitare la compilazione delle schede, si può far riferimento alle linee guida e al glossario (in inglese).

Le pratiche raccolte saranno sottoposte a un’analisi e a una selezione preliminare. In una seconda fase, i coordinatori del progetto potrebbero contattare il referente indicato per ciascuna pratica al fine di completare un questionario aggiuntivo (https://form.jotform.com/cpmr/regin-integration-lab-survey), che aiuterà il gruppo di ricercatori ad analizzare e categorizzare le pratiche selezionate all’interno del database Integration Lab.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare lo Staff di progetto all’indirizzo reginproject@crpm.org.

Questo articolo proviene da https://puglia.integrazione.org/articoli/regin-integration-lab-attiva-la-raccolta-di-pratiche-di-integrazione-e-inclusione-dei-migranti/