Spezie e agricoltura etica, ingredienti per l’incontro fra culture

Nell’ambito delle attività del progetto Diagrammi Nord (Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord – Diritti in Agricoltura attraverso Approcci Multistakeholders e Multidisciplinari per l’Integrazione e il Lavoro giusto) nelle Marche, la Cooperativa On the Road ha organizzato dei “Laboratori sullo sviluppo delle competenze” in collaborazione con aziende della filiera agro-alimentare del territorio.

Una delle esperienze più interessanti è stato il laboratorio di orientamento didattico sullo zafferano e su spezie ed erbe aromatiche, organizzato insieme all’azienda Oro Rosso di Venarotta, in provincia di Ascoli Piceno, il cui titolare, Francesco Morelli, ha così spiegato la sua missione: «L’amore e la cura per i prodotti della terra sono alcune delle accortezze che i coltivatori e le coltivatrici del piceno impiegano per offrirci prodotti sani, buoni e anche etici. Questi sono i nostri valori della terra: costanza, rispetto, condivisione, certezza di fare qualcosa di buono».

L’interesse per il valore “sociale” della terra ha portato Francesco a condividere la mission del progetto, realizzando questo laboratorio per i migranti che sono stati vittime di sfruttamento o che, a causa della loro condizione di vulnerabilità, rischiano di esserlo in futuro.

Anche tre beneficiari del progetto di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati SAI del Comune di Ripatransone, gestito da On the Road, hanno partecipato e avuto modo di approfondire e conoscere diverse tecniche colturali di prodotti agricoli comuni e non comuni: prodotti stagionali dell’orto e coltivazione di spezie ed erbe aromatiche, in particolare dello zafferano, in un contesto aziendale che pone al centro i lavoratori e i loro diritti. L’esperienza ha fatto emergere in qualcuno dei partecipanti attitudini e motivazioni tali da spingerli nella ricerca di aziende simili dove inserirsi con un contratto di lavoro. Lo stesso docente ha tenuto a evidenziare le potenzialità e le competenze spendibili da parte di qualcuno di loro, avendo cura di metterlo in contatto con altre realtà aziendali simili.

In conclusione del laboratorio è stato organizzato un pranzo in cui sono stati offerti i prodotti del laboratorio stesso. È stato quest’ultimo un momento di forte condivisione e incontro di culture, ad esempio con ingredienti “piceni” sono stati realizzati cibi palestinesi.

Questo articolo proviene da https://www.diagrammi.org/articoli/spezie-e-agricoltura-etica-ingredienti-per-lincontro-fra-culture/