Su.Pr.Eme. Italia, in Puglia distribuiti oltre cinque milioni di litri d’acqua negli insediamenti dei migranti

Massimo impegno della Regione Puglia con il supporto di Acquedotto Pugliese S.p.A. nel fornire acqua ai lavoratori stagionali presenti negli insediamenti informali.

Servita acqua potabile dall’AQP in 12 insediamenti per un totale di circa 8000 beneficiari nel periodo che va dal 22.10.2019 al 20 aprile 2021. Nell’ambito del progetto Su.Pr.Eme Italia sono stati in totale 5.413.000 i litri di acqua potabile conferiti nelle cisterne installate dalla Regione Puglia negli insediamenti informali.

Con tali interventi è stato possibile garantire la fornitura di acqua potabile presso i siti “Nuovo Ghetto”, “Casa Sankara”, “Palmoli/Cicerone”, “Fortore”, “Tre Titoli”, “Ex C.A.R.A.”, “Palmoli Nuovo”, “Cicerone Nuovo”, “S. Matteo”, “Poggio Imperiale”, “Pozzo Terraneo” e “Madonna di Ripalta”; di auto spurgo presso i siti “Arena”, “Fortore” e “Torretta Antonacci”.

Su.Pr.Eme. Italia (Sud Protagonista nel superamento delle Emergenze in ambito di grave sfruttamento e di gravi marginalità degli stranieri regolarmente presenti nelle 5 regioni meno sviluppate) si inserisce nell’ambito del Piano Triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato, in particolare tra gli interventi di natura emergenziale nelle aree che presentano maggiori criticità in Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia e Campania. Il progetto Su.Pr.Eme. Italia è finanziato nell’ambito dei fondi AMIF – Emergency Funds (AP2019) della Commissione Europea – DG Migration and Home Affairs. Il partenariato è guidato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale Immigrazione (Lead partner) coadiuvato dalla Regione Puglia (Coordinating Partner) insieme alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia e l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e Nova consorzio nazionale.

Questo articolo proviene da https://puglia.integrazione.org/articoli/su-pr-eme-italia-in-puglia-distribuiti-oltre-cinque-milioni-di-litri-dacqua-negli-insediamenti-dei-migranti/